BODY PARK JUDO CUS BERGAMO ASD

Homepage

versione ristretta delle news per la homepage

Festa degli Alpini di Gorle, Festa dello Sport di Almè, Festa delle Ludoteche: Body Park apre così la stagione sportiva 2019/2020

Già da agosto la macchina del Body Park Judo CUS Bergamo ASD si è messa in moto sul territorio per promuovere le proprie attività, in vista dell’inizio di stagione.
Tante le manifestazioni a cui l’Associazione ha partecipato, a partire dalla Festa degli Alpini di Gorle, in cui sia judo che wushu hanno effettuato dimostrazioni all’aperto e si sono poi resi disponibili al pubblico, per far provare le rispettive discipline. Mauro Pasta per il Judo, Angelica Cukon per il Wushu e Mauro Toso per il Ju Jutsu, hanno coordinato i propri gruppi, formati da allievi di diverso livello tecnico, che hanno dato sfoggio delle proprie capacità attraverso brevi lezioni.
Lo stesso format di successo è stato utilizzato sia ad Almè (solo judo) che a Redona, alla Festa delle Ludoteche: provare a praticare è sempre un momento molto divertente ed efficace per bambini e ragazzi e i loro genitori, che vogliono rendersi conto di cosa siano le arti marziali. Tutti i partecipanti sono stati seguiti da insegnanti e collaboratori preparati: Oltre a Mauro ed Angelica erano presenti Renato Daprà, Gabriele Dolci, Emilio Maino, Maria Conti, Mario Brugnetti e molti allievi.
Per questo Body Park mette a disposizione durante la stagione sportiva, due prove gratuite per tutti coloro che vogliono approcciare le nostre discipline senza scegliere a scatola chiusa. Vi aspettiamo in palestra!.

Mauro Pasta promosso a pieni voti al corso IJF Academy Istruttore di 1° livello

Estate impegnativa per il tecnico Mauro Pasta, che ha voluto aggiungere un tassello importante alla sua preparazione, frequentando il corso organizzato dalla International Judo Federation per tecnici di alto livello, che si è svolto a Roma nella seconda settimana di luglio. L’impegno è stato elevato, sia dal punto di vista fisico che mentale, come si conviene a chi in futuro potrà seguire atleti che parteciperanno a campionati mondiali e Olimpiadi. Nella settimana di lavoro sono state eseguite tra le 500 e le 600 proiezioni, fatte e subite e si sono svolti quattro esami, uno teorico e tre pratici su 68 tecniche del nage waza e 32 del katame waza e l’esecuzione del nage no kata. Mauro è stato promosso con un voto altissimo: 92,25/100 a dimostrazione che il tecnico Body Park ha le carte in regola per dire la sua anche a livello internazionale. La Commissione era composta dai tecnici Daniel Lascau, Mark Huizinga, Franck Moussima, Slavisa Bradic.


Corso Formazione Docenti Aspiranti Allenatori: Mauro Pasta presente per la Lombardia

Sabato 1 e domenica 2 giugno si è svolto a Roma il corso di formazione per i docenti regionali che a loro volta formeranno i neo Aspiranti Allenatori. Per la Lombardia sono stati convocati Donata Burgatta e Mauro Pasta, che hanno seguito le lezioni dei tecnici Riccardo Caldarelli e Nicola Moraci, per quanto riguarda rispettivamente tachi waza e ne waza. Oltre alla parte pratica, i tecnici regionali hanno anche potuto seguire la coinvolgente lezione teorica del Prof. Mantovani, che ha spiegato come la tecnica debba essere utilizzata in funzione dell’obiettivo che ci si prefigge e che quindi, assodato che debba essere padroneggiata dall’insegnante, deve diventare uno strumento da adattare all’obiettivo. Il corso ha evidenziato ai nuovi docenti regionali che nei programmi per gli aspiranti allenatori si lavorerà esclusivamente per il rafforzamento delle basi tecniche e solo in un secondo momento (corso allenatori) sulla didattica.
A Mauro Pasta e Donata Burgatta quindi il compito di motivare il gruppo dei futuri tecnici lombardi.

Judolandia XXI: la versione “aperta” vince e convince i 350 giovani partecipanti (e le loro famiglie)

La 21^ edizione di Judolandia, svoltasi al PalaLovato di Gorle domenica 17 marzo, per la prima volta prevedeva la possibilità di adesione “libera” da parte di tutte le società della Lombardia e e anche da fuori regione. Questo punto ha messo in discussione Body Park Judo CUS Bergamo, che ha voluto raccogliere la sfida di aumentare la quantità, senza abbassare la qualità dell’evento. Obiettivo raggiunto appieno e direi addirittura superato rispetto alle scorse edizioni, proprio per la meticolosa attenzione che Fernando Vranic ha posto nel gestire la fase organizzativa nei minimi particolari.

Il colpo d’occhio dal parterre era insolito, rispetto alle manifestazioni a cui si è abituati a partecipare: genitori silenziosi che dagli spalti seguivano attenti e senza “foga agonistica” gli incontri, coach disciplinati e bordo tatami, che osservavano, ma non commentavano i match dei loro giovani allievi, decine di volontari preparati ad accogliere, arbitrare, animare e risolvere eventuali problemi. E se si saliva in tribuna, pur cambiando la prospettiva non cambiava il risultato: i genitori hanno visto armonia, divertimento, passione, professionalità.

In cosa si è tradotto tutto ciò? Bambini felici di aver svolto un’attività divertente tra judo e giochi senza troppe attese, genitori e insegnanti che sapevano a che ora arrivano e a che ora sarebbero usciti dal palazzetto, allievi gratificati da un bel premio, una luccicante coppa da tenere sul comodino.

  

Judolandia 21: attesa per il 17 marzo a Gorle la carica dei mini-samurai!

Il 17 marzo è alle porte e in quella data il PalaLovato di Gorle attende qualche centinaio di bambini, fanciulli e ragazzi provenienti da tutta la Lombardia e pronti a confrontarsi gioiosamente sul tatami. La manifestazione, quest’anno individuata dal CRL come una delle manifestazioni giovanili di interesse federale per quanto riguarda l’attività del settore e quindi promossa dallo stesso Comitato, manterrà la formula vincente della passate stagioni: randori in piedi e al suolo a seconda delle fasce d’età e giochi per tutti.

A collaborare con Body Park ci saranno la Forza & Costanza, Il Judo Club Capelletti e il Kodokan Cremona, così come avvenuto nella manifestazione di dicembre svoltasi a Brescia e organizzata da Forza & Costanza BS.

Per le iscrizioni, le società dovranno effettuare una semplice registrazione on line e inserire i dati richiesti. Entro il 12 marzo.
Ecco l’invito scaricabile. Vi aspettiamo!

Scarica il PDF: Invito società JUDOLANDIA 2019

La Festa Natalizia della polisportiva Gorle si apre con l’esibizione del Body Park

La tradizionale festa di Natale della Polisportiva di Gorle quest’anno ha cambiato veste, coinvolgendo le singole società in dimostrazioni della durata di circa dieci minuti per ogni associazione.

L’onore dell’apertura è stato assegnato al Body Park Judo CUS Bergamo ASD, che con un abile mix coreografico ha saputo rendere l’idea al pubblico di ciò che la società è e fa attraverso il judo: ad aprire lo spettacolo il gruppo dei bambini e ragazzi delle varie sedi, che hanno presentato esercizi e giochi tipici dii una lezione di judo: preacrobatica, lotta al suolo e ukemi.

A seguire il gruppo degli agonisti, che ha mostrato spettacolari tecniche di caduta e proiezioni libere. Infine il duo Maino – Teramo ha fatto una sintesi del Nage no Kata.

Al termine delle esibizioni di tutti i gruppi, il pubblico e gli atleti hanno potuto godere del rinfresco per uno sportivo scambio di auguri, offerto dalla Pol. Gorle.

Assemblea ordinaria 2018

Gentili soci,
con la presente Vi invito alla partecipazione dell’Assemblea Ordinaria annuale, che avrà il seguente
ordine del giorno:

• Presentazione e approvazione del bilancio economico della stagione 2017/2018
• Bilancio sociale e sportivo della stagione 2017/2018 e prospettive a.s. 2018/2019
• Presentazione piani di lavoro delle Commissioni
• Varie ed eventuali

Salutandovi, ricordo quanto sia importante la partecipazione attiva alla vita dell’Associazione a cui
appartenete.
il Presidente Body Park
Edoardo Genovesi

Scarica il pdf: convocazione assemblea 2018

Judolandia 20^ edizione: ancora un successo organizzativo

Vent’anni di Judolandia, venti anni senza interruzioni per una manifestazione giovanile che si piazza decisamente tra le migliori sul territorio lombardo a livello organizzativo, perché il must che da sempre il club Body Park Judo CUS Bergamo si è prefissato, è quello di far vivere ai partecipanti (allievi e genitori) una mattinata piacevole: niente lunghe attese, niente stress da ambiente surriscaldato (di solito dai tecnici stessi!), pochi tempi morti con la fase di riscaldamento e di gioco oltre a quella di combattimento vero e proprio, premiazioni per tutti i partecipanti.

Il tutto si traduce in un evento che parte alle 9 e finisce alle 12.30, facendo girare circa 300 partecipanti. Ma attenzione, la manifestazione in realtà, per chi partecipa dura un’ora e mezzo, come una partita a pallone, o un match di pallavolo. Perché volendo anche il judo può arrivare ad organizzarsi per rendere piacevoli le proprie manifestazioni…soprattutto per i giovanissimi!

Un weekend di grande judo con il G.S. Carabinieri al CUS Bergamo

L’infaticabile macchina organizzativa del Body Park Judo CUS Bergamo, ha messo in campo tutta la propria esperienza e forza per la nuova edizione dello “Stage dei Campioni”, giunto al dodicesimo anno di vita. Ospiti del weekend (17 e 18 marzo) il Gruppo Sportivo Carabinieri Roma, capeggiati dall’allenatore Paolo Bianchessi, bergamasco di fama internazionale grazie ai risultati ottenuti con la maglia azzurra, tra Europei, Mondiali e Olimpiadi e Giulio Sacchi, grande judoka fermato prematuramente da un infortunio.

Un gruppo davvero folto, con tantissimi campioni quali Matteo Piras, campione italiano 66 kg nel 2016 e 2018 e vincitore dell’European Open di Belgrado. Eleonora Geri, che ha vinto l’argento all’European Open di Roma all’inizio di quest’anno e la neocampionessa italiana Giorgia Stangherlin, insieme ad Alessio Mascetti, che conta una decina di medaglie internazionali e otto titoli italiani tra juniores, under 23 e Assoluti.