BODY PARK JUDO CUS BERGAMO ASD

La calda serata estiva spinge al successo la Notte Bianca di Seriate

Dopo un mese abbondante di pioggia e freddo, finalmente Bergamo e provincia hanno potuto cominciare a godersi il caldo primaveril-estivo, che è arrivato, è vero, tutto d’un colpo, ma anche in modo provvidenziale. Infatti sabato 1° giugno si è svolta la Notte Bianca di Seriate, seconda data scelta dopo il 18 maggio (rimandata per pioggia…) e il sole, il caldo e la bella atmosfera hanno dato il via libera alla manifestazione seriatese che oramai da anni chiude la stagione sportiva, dando la possibilità alle associazioni del territorio di mettersi in vetrina. Strade affollate, dunque, ma anche grande dispiego di energie da parte del Comune di Seriate e dell’organizzatore (L’Azzurro), che come sempre hanno saputo cogliere lo spirito della manifestazione.

Body Park Judo CUS Bergamo è stata presente come ogni anno, con la formula rodata del “giocajudo”, in cui è proprio il pubblico il protagonista della serata. In particolare sono i giovanissimi a voler provare judo, seguiti dai tecnici presenti sul tatami e che hanno proposto giochi ed esercizi semplici, ma introduttivi all’arte marziale del Sol Levante. Allo scoccare della mezzanotte si sono contate almeno un centinaio di presenze allo stand Body Park, con molti bambini veramente entusiasti.

Per questo si devono ringraziare i tecnici presenti nella nottata: Mario Brugnetti, Renato Daprà, Gabriele Dolci, Svetlana Facchetti, Edoardo Genovesi, Lisa Testori, Giovanni Tosti e tutti coloro che hanno dato un contributo alla riuscita della manifestazione, come Claudio Cossali e Oscar Pelucchi, presenze vigili sulla materassina. In apertura di manifestazione, dopo la consueta sfilata delle società per le vie della città fino alla piazza del Comune, si è svolta una dimostrazione dei giovani allievi della sede di Seriate di Corso Europa: trenta bambini e ragazzi che hanno mostrato i risultati di un intenso anno di judo: capovolte, ruote, cadute, tecniche in piedi e al suolo che hanno permesso in primis ai genitori di poter vedere i frutti di una stagione proficua e in seconda battuta ai curiosi che si sono avvicinati allo stand per capire meglio le dinamiche della nostra disciplina. Alle 22 è stato premiato per Body Park, Massimiliano Maino, per i risultati a livello regionale e nazionale, conseguiti nella stagione precedente.